eSports Italia

Fiorentina: i calciatori giocano a FIFA 22 con la squadra vera.

La ACF Fiorentina è sempre più vicina al mondo dei videogiochi e degli eSports e lo fa nel mondo migliore giocando con la squadra reale. Giovedì 9 dicembre quattro giocatori del club viola si sono sfidati a FIFA 22 in un torneo tutto viola.

Castrovilli, Martinez Quarta, Venuti e Torreira hanno giocato naturalmente con la Fiorentina e con la rosa reale sul videogioco della EA che sarà anche quello utilizzato in esclusiva nell’edizione della eSerie A 2022 che prenderà luogo la prossima primavera.

Il torneo è stato vinto da Luca Martinez Quarta, ma l’elemento più importante è che la ACF Fiorentina ha fatto una scelta che riteniamo corretta: ha utilizzato la rosa reale e non la rosa finta. Così i quattro calciatori viola hanno potuto guidare gli avatar di se stessi oltre che dei loro compagni di squadra e non giocatori di altre squadre che nulla hanno a che fare con la Fiorentina.

Bisogna ricordare infatti che la prima edizione della eSerie A TIM è stata giocata con squadre finte e non reali, un errore di gioventù nell’ambito dei videogiochi competitivi che la redazione di eSportsItalia.com e milioni di tifosi sperano di non vedere mai più.

Purtroppo le voci di corridoio sembrano indicare che anche la seconda edizione eSerie A TIM su FIFA verrà fatta con formazioni finte e non reali. Speriamo che la scelta della ACF Fiorentina di organizzare un torneo con la rosa reale sia un ulteriore monito per la Lega Serie A per capire che è necessario dare priorità alla valorizzazione della società, della maglia e della sua storia.

Va fatto quindi un plauso alla ACF Fiorentina che quest’anno nell’ambito della comunicazione ha fatto un salto di livello enorme, una vera e proprio operazione da 10 in pagella. E naturalmente, una comunicazione così eccellente, non poteva permettersi di ridicolizzare la società, sminuire i colori viola, ignorare e offendere i tifosi e buttare via 100 anni di storia utilizzando le squadre finte.

Speriamo che il messaggio alla Lega Serie A e che si occupa di gestire la eSerie A TIM arrivi forte. Come suggerito da eSportsItalia.com è arrivato il tempo di dividere il mondo degli eSports in tornei per club reali, fatti con squadre reali, e team, che possono continuare a utilizzare formazioni finte.

Claudio Zecchin

Giornalista sportivo

Newsletter

Ricevi la Newsletter periodica inserendo la tua e-mail e facendo clic su Iscriviti. Se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del giorno utilizzare il box "Articoli via email".

Corsi ESA