eSports Italia

Juventus 2022-2023 sarà su FIFA, eFootball o UFL? Ecco le ipotesi.

Gli utenti che ci chiedono quale sarà il gioco ufficiale di calcio della Juventus per la stagione 2022-2023 sono sempre più numerosi. FIFA, eFootball o UFL? Ci sono diverse voci di corridoio e cattiva informazione che gira per la rete a proposito. Riteniamo utile fare il punto della situazione e fare chiarezza.

Juventus e Konami: contratto in scadenza?

La Juventus ha siglato un accordo in esclusiva con Konami nel 2019 e dopo tre anni di collaborazione, a partire da eFootball PES 2020 fino a eFootball 2022, il contratto sarebbe in scadenza il 30 giugno 2022. Questa è la prima precisazione da fare, dobbiamo usare il condizionale non troviamo infatti informazioni ufficiali sulla durata del contratto, all’inizio della collaborazione si è sempre parlato di un generico “accordo pluriennale”.

Juventus: eFooball 2023, FIFA 23 o UFL?

La prossima stagione sarà la 2022-2023 e saranno disponibili sul mercato FIFA 23 (anche se il gioco della EA potrebbe cambiare nome), eFootball 2023 e, probabilmente, UFL. Proviamo a considerare le diverse ipotesi con pro e contro, sia per i diretti interessati che per gli eSports e il calcio reale stesso.

Juventus su eFootball 2023

Il prolungamento del contratto con Konami e la presenza della Juventus su eFootball 2023 potrebbe essere la soluzione più naturale. Il gioco della Konami, a differenza della concorrenza, sta dando molta importanza al mondo del calcio reale e i club. Addirittura a partire da eFootball 2022 sembra aver ascoltato le nostre parole creando una netta separazione tra Squadra Autentica e Squadra dei Sogni. Nel primo caso si gioca con le rose reali, mentre nel secondo caso con squadre finte come già avveniva in passato con MyClub o come accade su FUT del concorrente.
A livello di immagine e protezione del marchio giocare con le rose autentiche e quindi poter schierare la formazione reale del campionato è qualcosa che una grande società come la Juventus deve considerare. La Serie A sta perdendo ogni anno migliaia di tifosi in Italia e, parere personale, uno dei motivi è proprio l’utilizzo di squadre finte che di fatto sta portando le nuove generazioni a non conoscere il calcio e ad avere una totale assenza del senso di appartenenza.
Ci sono 700.000 tifosi di Serie A in meno dal 2020 al 2021, un dato allarmante.
Qualora la Juventus rinnovi con eFootball, e dopo l’accordo di Konami con il Milan, il 72% dei tifosi di Serie A potrebbe giocare con squadre reali e questo, per il calcio italiano, sarebbe un successo.
La logica che sento dire in giro che “EA paga di più” credo sia debole con una squadra come la Juventus, anche perché avere più soldi, ma poi non “formare” le nuove generazioni creerebbe un effetto boomerang: si guadagnerebbe di più nel breve termine, ma si rischierebbe di perdere tifosi nel medio-lungo periodo ormai abituati al calcio finto e disinteressati al calcio reale.
Per questo motivo se fossi nella dirigenza bianconera ci penserei molto, molto bene prima di cambiare cavallo. Posso capire l’errore di una squadra piccola nel “prendi i soldi e scappa”, ma non nella più grande squadra di calcio in Italia e una delle prime nel mondo.

Juventus su FIFA 23

Le voci di un passaggio della Juventus a FIFA c’erano già state lo scorso anno, a tutti i livelli. Avevamo raccolto le dichiarazioni degli addetti ai lavori sia nel mondo del calcio che degli eSports e in molti dicevano che quella era la “sensazione”. Appunto, “sensazione”. Nessuna voce ufficiale, per questo come eSportsItalia.com abbiamo evitato di fare i soliti articoli acchiappa-clic che girano per la rete. Qui ci teniamo a riportare solo la verità e parlare di fatti concreti. Alla fine la Juventus non è andata su FIFA 22. Quindi ora, dobbiamo capire se il film si sta ripetendo, da una parte ci sono tante voci e dall’altra ci sarà la realtà.
Per quanto riguarda l’ipotesi di un passaggio della Juventus a FIFA 23 a mio parere sarebbe un errore in termini di branding qualora si continua a giocare con squadre finte. Considerando poi che stiamo parlando della Juventus il problema per i motivi sopra elencati lo vedrei per il calcio giocato stesso.
Differente è se la Juventus, siglando l’accordo con EA su FIFA 23, imponga il fatto di giocare sempre e solo con squadre reali. Questa sarebbe una rivoluzione copernicana, ma forse nemmeno troppo. Basti pensare che ad esempio la Bundesliga già gioca con le squadre reali, evidentemente i club e la federazione tedesca hanno saputo gestire meglio la loro immagine dell’Italia visto che invece noi ancora facciamo la eSerie A 2022 con squadre finte.
La Juventus potrebbe portare a fare la prossima stagione del calcio virtuale in Italia con squadre vere, ma questo non sarebbe sufficiente. Infatti, tolti i circa 2 mesi di eSports calcio italiano, gli altri 10 mesi dovrebbe giocare con FUT e il problema si riproporrebbe.
Il problema attuale di EA è infatti che la modalità competitiva scelta per FIFA è FUT.
Basti pensare ad esempio alla Champions League, in mano alla EA con la eChampions League, dove non si gioca nemmeno con le squadre, ma con singoli giocatori.
Per fare un esempio pratico noi di eSportsItalia.com, sponsor del Parma eSports la scorsa stagione, abbiamo visto un giocatore della squadra emiliana qualificarsi alla fase finale della eChampions League, ma poi partecipare individualmente e indossando una maglia anonima fornita da EA senza il nostro sponsor. Che senso ha giocare la Champions League con singoli giocatori e senza club?
Oppure che senso ha vedere tornei come la FIFAe Club World Cup dove partecipano un miscuglio di Club e Team? E ancora, come non si possono chiudere gli occhi vedendo la eNazionale italiana giocare con gli stranieri e non con la Nazionale ufficiale?
Quindi vedrei bene un passaggio della Juventus a FIFA se dovesse comportante anche un cambiamento epico a livello mondiale: tutte le competizioni con club reali si giochino con squadre reali.
Si tratta di una delle mie proposte per migliorare il mondo degli eSports. La separazione tra Club e Team. Sono due mondi differenti:
– Club -> Tornei con Squadre reali
– Team -> Tornei con Squadre finte
In questo modo per tutto l’anno i club potrebbero valorizzare il loro brand e il loro parco giocatori e a quel punto gli eSports e il mondo dei videogiochi in generale possono diventare una opportunità e non una minaccia. Continuando invece come è ora, in piena confusione, secondo me non avremo nemmeno più il calcio reale come lo conosciamo oggi tra qualche anno.

Juventus su UFL

UFL al momento ancora non è uscito e anzi “sarà pubblicato quando sarà pronto”. Non credo che una grande squadra come la Juventus voglia permettersi di aspettare. A favore di UFL c’è la presenza di Cristiano Ronaldo, ma forse gli sviluppatori hanno messo tutte le fiches proprio su un nome forte e non so quanto siano poi in grado, con un gioco che ancora non esiste, di poter corteggiare i bianconeri. La Juventus potrebbe prendere in considerazione UFL più avanti, ma non credo ora. C’è poi da capire se UFL avrà la modalità calcio reale o meno perché la sensazione è che, con poche squadre licenziate, che si giochi solo in modalità squadre finte. A quel punto l’incompatibilità club/squadre finte si riproporrebbe anche qui.

Ultima ipotesi: La Juventus potrebbe fare “catenaccio”

Un’ultima ipotesi potrebbe essere quella che la Juventus decida di rinnovare per un altro anno con Konami per vedere il potenziale del nuovo gioco. eFootball 2022 nella versione definitiva esce tra pochi giorni, il 14 aprile, e già nelle sue versioni precedenti, malgrado tanti commenti negativi per la presenza di bug, è stato uno dei giochi più scaricati su console finendo diverse volte al primo posto delle classifiche mensili.
Con la versione eFootball 1.0.0 si capirà di che pasta è fatto il nuovo gioco di Konami, la sensazione è che il futuro dei videogiochi di calcio sia questo, mentre FIFA sembra essere diventato più un gioco di “figurine” che di calcio.
Un anno in più, potrebbe essere la soluzione perfetta, dopotutto non bisogna sempre attaccare, a volte è necessario tenere palla, prima di trovare il varco giusto.

Giulio Giorgetti

Direttore eSportsItalia.com

Newsletter

Ricevi la Newsletter periodica inserendo la tua e-mail e facendo clic su Iscriviti. Se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del giorno utilizzare il box "Articoli via email".

Corsi ESA