La FIGC apre alla Nazionale eSports di calcio italiana

La FIGC apre alla creazione della Nazionale eSports di calcio italiana partendo dal progetto eFoot, una selezione dei migliori giocatori su PES (Pro Evolution Soccer).

Il progetto prevedere una serie di selezioni, che saranno sia virtuali che fisiche attraverso degli appositi bootcamp, per cercare coloro che potrebbero rappresentare la Nazionale italiana di calcio.

Le selezioni per l’eFoot sono partite il 25 maggio 2019 e continuano in concomitanza con gli Europei Under 21 che si svolgeranno proprio in Italia e San Marino dal 16 al 30 giugno 2019.

Il vincitore degli incontri bootcamp e il vincitore online andranno a far parte di una prima selezione dei giocatori della Nazionale eSports italiana, ci saranno poi ulteriori selezioni fino a Dicembre 2019.

I bootcamp sono composti da 5 incontri tra Udine, Cesena e Bologna con una formula ad eliminazione diretta ed in palio una maglia ufficiale della Nazionale Italiana di calcio.

Il torneo online è riservato invece ai giocatori professionisti e andrà a sovrapporsi a quello reale degli Europei Under 21; si tratta del secondo caso in Italia che la competizione reale va ad affiancarsi a quella reale dopo la eSupercup di Serie C.

I vincitori di questi tornei potranno quindi partecipare alle iniziative future per far parte della prima Italia eSports della storia a partire dagli Europei 2020 di calcio.

Nella sessione di Udine i vincitori sono stati Mattia Pallotta e Glauco De Luca (in foto); per partecipare all’evento è necessario installare l’app We Are Yourope disponibile sia per iOS che Android.

Giulio Giorgetti

Add comment

Most popular

Most discussed

error: Content is protected !!