eSports Italia

EA Sports annuncia la partnership con la Lega Serie A

Dopo 42 giorni dalla nostra anticipazione la EA Sports comunica di aver siglato un accordo con la Lega Serie A. Andiamo a vedere in cosa consiste l’accordo che è stato appena comunicato.

Iniziamo con il dire che la EA Sports comunica che su FIFA 22 avrà 14 squadre squadre con licenza esclusiva inoltre il nome EA Sports comparirà nel nome della Supercoppa Italiana a partire dalla stagione 2022-2023.

FIFA 22 diventerà inoltre il gioco ufficiale della eSerie A TIM, quindi come già vi avevamo anticipato non sarà presente il prossimo anno una versione eFootball di Konami per questa competizione.

EA comunica che saranno presenti 16 squadre con i nomi, stemmi e squadre ufficiali su FIFA 22 e saranno tutte quelle che partecipano alla Serie A 2021-2022 tranne la Juventus, la Roma, la Lazio e l’Atalanta.

Come noterete ci sono due numeri differenti: 14 accordi di esclusività e 16 squadre presenti con stemmi e nomi reali. Significa che due club saranno presenti in maniera identica sia su FIFA che eFootball.

Questo ci fa pensare quindi che probabilmente eFootball avrà solo 6 club con stemmi e nomi ufficiali su 20 club di Serie A.

Non sono stati ad oggi comunicati quali sono i 14 club con cui EA ha l’esclusiva per la stagione 2021-2022 ed è probabile che vorrà giocarsi questa carta a livello di marketing nei prossimi giorni comunicandoli uno alla volta.

Questo segna un duro colpo per la Konami che proprio sul calcio italiano ha comunicato di voler puntare.

Adesso la responsabilità è nelle mani della Lega Serie A che dovrà accordarsi con EA Sports per giocare il torneo di eSerie A con squadre reali e non finte. Ne vale l’interesse non solo del calcio italiano, ma del calcio in generale.

Avere degli accordi esclusivi con la Lega Serie A e con 14 club e poi giocare con rose finte in modalità FIFA Ultimate Team sarebbe un controsenso clamoroso.

A tal proposito rinnoviamo l’invito a leggere le nostre proposte per gli eSports in Italia per la stagione 2021-2022.

Il presidente della Lega Serie A Paolo Dal Pino e i suoi collaboratori dovranno fare gli interessi del calcio italiano e bisogna evitare di vedere di ripetere quanto visto nell’edizione FIFA della prima eSerie A.

Per intenderci vedere Insigne schierato nell’Inter e Immobile schierato nel Milan sono assurdità che non solo rovinano il calcio italiano, ma distruggono il calcio in senso generale perché allontanano le nuove generazioni invece di avvicinarle.

Con queste logiche allora avremo Francesco Totti capitano della Lazio e Paolo Di Canio baluardo della AS Roma. I videogiochi di calcio devono essere credibili, soprattutto quando si parla della Serie A.

Per non parlare di quanto abbiamo visto in FIGC con la eNazionale dove l’attacco era composto da Mbappe, Pelé e Zidane invece che dai veri azzurri quali Immobile, Insigne e Chiesa.

Errori di gioventù su cui abbiamo potuto chiudere un occhio nel primo anno, ma non da ora in poi.

A nostro modo di vedere i videogiochi rappresentano un’arma a doppio taglio: se utilizzati in maniera corretta facendo usare squadre reali per le competizioni ufficiali come la eSerie A allora sono una manna dal cielo, se si continua come lo scorso anno ad utilizzare formazioni finte allora si andrà verso la distruzione del calcio reale.

Quindi facciamo l’appello alla Lega Serie A perchè si accordi con EA Sports per l’utilizzo di squadre reali dalla stagione 2021-2022 nella eSerie A.

Lo stesso appello lo facciamo alla EA Sports con l’augurio che possa essere un contributo per la crescita, e non una minaccia, per il calcio italiano e suoi valori.

Anzi alla EA suggeriamo di assumere degli esperti di calcio italiano, che conoscano bene quali sono i valori storici alla base della società.

Il calcio in Italia è molto di più di un gioco, è cultura e storia.

Lo scorso anno abbiamo apprezzato molto di più una eSerie A fatta con squadre reali (su eFootball PES) che quella realizzata con squadre finte (su FIFA). Speriamo quindi che quest’anno anche EA, ma soprattutto la Lega Serie A, ne capiscano l’importanza.

La soluzione è semplice e lineare giocare con le rose ufficiali della stagione di Serie A 2021-2022.

Giulio Giorgetti

Direttore eSportsItalia.com

Add comment

Newsletter

Ricevi la Newsletter periodica inserendo la tua e-mail e facendo clic su Iscriviti. Se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del giorno utilizzare il box "Articoli via email".

Corsi ESA