eSports Italia

PES 2022 Free To Play? Un debole rumor che ha alzato un polverone. Facciamo chiarezza.

Non sappiamo ancora come si chiamerà, ma la nuova edizione del simulatore calcistico di casa Konami è già un successo in termini di marketing.

Dall’uscita del 24 giugno del New Football Game, Open Beta della futura edizione di PES, nel mondo dei videogiochi sportivi tutta l’attenzione è focalizzata sul titolo della società giapponese.

In attesa di comunicazioni ufficiali che usciranno tra due settimane e mezzo, il 21 luglio, sulla rete stanno girando ipotesi, indiscrezioni e rumor di tutti i tipi.

Si sta sentendo di tutto: dal fatto che quello rilasciato il 24 giugno non sia PES fino, ultimo rumor che viaggia per il web, che PES sarà tutto Free To Play.

In questa polverone di notizie vere e false cerchiamo di fare chiarezza come sempre in quanto la trasparenza e una comunicazione chiara sono principi a cui noi di eSportsItalia.com teniamo da sempre.

Come nasce il rumor PES 2022 sarà free to play e perché è debole

Prima di tutto spieghiamo da dove è nato il rumor che PES 2022 sarà free to play alla sua uscita iniziale. Il 2 luglio 2021 durante una diretta YouTube della durata di un’ora denominata “Dead Space and Silent Hill are finally coming back | VGC Off The Record” al minuto 21:23 l’editor Andy Robinson dichiara “they are going properly free to play” cioè “Loro (Konami) stanno andando verso il free-to-play (su PES)”.

Così su una diretta streaming di un’ora il cui focus era su altri videogiochi un editor del sito Video Games Chronicles (VGC) interviene con pochi secondi dicendo che PES 2022 sarà free to play.

Già tutto questo sembra molto debole, se ci mettiamo poi che il canale in questione non è molto popolare, ma ha solamente 2.880 follower, possiamo dire che questo rumor non sarebbe sufficiente per farci una notizia.

Purtroppo però le cose non sono andate così.

Il rumor è stato ripreso subito da alcuni siti, inizialmente da quelli più sconosciuti, fino, a sorpresa, da alcuni che dovrebbero essere più autorevoli. Probabilmente la sete di notizie in un momento in cui c’è calma piatta di comunicazioni ufficiali da parte di Konami e la voglia di fare dei titoli sensazionalistici hanno vinto sul buon senso.

Una notizia andrebbe sempre verificata, cercando di trovare più fonti e, nel caso di rumor, sarebbe utile quantomeno contattare l’autore.

Per questo motivo piuttosto che allinearci ad una facile comunicazione sensazionalistica abbiamo preferito non uscire con quella che ci è sembra subito una notizia basata su un rumor molto debole e abbiamo preferito piuttosto, oltre 24 ore fa, provare a contattare la fonte.

Abbiamo scritto così ad Andy Robinson tramite due differenti canali, ma al momento non ci ha risposto e non sappiamo se a questo punto lo farà.

Passate oltre 24 ore e vedendo che è si creato un effetto onda sulla rete su questa notizia abbiamo così deciso di fare chiarezza.

Una stranezza di questo rumor è che sul VCG (www.videogameschronicle.com), che è il sito per cui scrive l’editor, in questione non vi è alcuna notizia su un PES 2022 Free to Play. Sembra quantomeno paradossale che una persona sia in possesso di un’informazione così importante e poi decida di non pubblicarla.

A maggior ragione dopo averlo detto in un video pubblico e considerando che ormai sul web non si parla di altro. Non è stato nemmeno aperto un articolo magari per chiarire la posizione del sito rispetto a quanto da loro detto nella diretta.

Nel contattare Robinson gli abbiamo chiesto esplicitamente se le sue parole sono da riferirsi ad una notizia certa, ad un rumor da lui sentito a sua volta o se magari fosse semplicemente una sua opinione.

Come detto, purtroppo, non ci ha risposto, ma converrete con noi che per il momento tutto questo polverone si sta basando su qualcosa di molto debole.

Considerazioni su un possibile PES Free-to-play

Da notare poi che il free-to-play è già presente nella versione mobile di PES, quindi la notizia dovrebbe essere riferita all’eventualità che tutto il gioco, anche la versione console/desktop sua in questa modalità.

Premesso che al momento non possiamo escludere questa eventualità, riteniamo che ci siano dei punti che rendono debole questa ipotesi.

In primo luogo il Free To Play è associato ad una logica online, pertanto è impossibile immaginare un gioco offline in questa modalità.

La domanda allora è: il gioco offline non esisterà più? Ci pare impossibile. Sarebbe un grave errore per Konami e conoscendo come ben ha lavorato negli anni siamo molto scettici su questa possibilità.

Basta già questo per pensare che sia molto difficile che PES 2022 sia free-to-play sin dalla sua uscita iniziale.

Più facile che, come per le passate edizioni, la modalità “libero da giocare” sia disponibile per il solo eFootball PES mobile.

C’è da tenere poi un altro aspetto. Al momento il PES mobile dove c’è questa modalità di monetizzazione è riferito solo a MyClub. Allora cosa dovremmo pensare se fosse vero che anche la versione desktop sia interamente free-to-play? Che scomparirà la modalità con le rose reali e si giocherà solo con squadre finte? Non crediamo.

Sarebbe un errore strategico di Konami e andrebbe contro la sua storia basata su una visione orientata ai club come nei giorni scorsi David Monk ha ricordato.

E poi, che senso avrebbe spendere milioni di euro per accordi di esclusività con i club come Juventus, Roma, Lazio, Atalanta, Napoli, Bayern Monaco, Manchester United, ecc. se poi si vuole puntare su MyClub dove c’è lo smembramento dei club a favore delle rose finte?

Provando a sforzarci di ipotizzare una versione completamente free-to-play la si potrebbe avere nel momento in cui anche su mobile venissero introdotte le squadre di club reali (che ora mancano), a quel punto si riuscirebbe tramite un possibile cross-platform ad aumentare il numero di utenti che possono giocare in tempo reale.

Il problema però che a fronte di un maggior numero di utenti connessi e una più facilità di abbinamento dei giocatori, chi gioca su mobile ha comunque un gioco differente da quello di console. Non tanto in termini di gameplay, ma di usabilità.

Certo, come da noi suggerito, si potrebbero creare dei filtri per dare la possibilità all’utente di scegliere con quali piattaforme giocare, ma per il momento siamo sul campo delle ipotesi.

Da qui al 21 luglio usciranno ancora tante notizie e tante ipotesi, però la nostra raccomandazione per tutti gli utenti è di verificare per bene le fonti e la loro attendibilità. Bisogna differenziare bene tra opinioni, rumor, indiscrezioni, ipotesi e verità.

Nel mentre Konami ha già centrato l’obiettivo, la versione Open Beta di PES 2022 pubblicata senza nessun preavviso è stata una scelta strategica eccezionale, in questa fase tutti parlano solo di questo e FIFA è stato completamente oscurato. L’attenzione è ora al fatidico 21 luglio.


Giulio Giorgetti

Direttore eSportsItalia.com

Newsletter

Ricevi la Newsletter periodica inserendo la tua e-mail e facendo clic su Iscriviti. Se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del giorno utilizzare il box "Articoli via email".

Corsi ESA