eSports Italia

Gintera (Parma eSports): “La mia esperienza da calciatore mi aiuta nella tattica”

Nuovo appuntamento con le interviste eSportsItalia.com dedicate ai personaggi di spicco del mondo eSports. Alessandro “Gintera” Ansaldi è un FIFA pro player del Parma eSports e dal suo passato sui campi di calcio al suo presente come gamer ci ha offerto molti spunti interessanti.

Ciao Alessandro, benvenuto su eSportsItalia.com. Rappresenterai il Parma nella prima edizione assoluta della eSerie A, il primo campionato di massima divisione in Italia. Complimenti! Cosa si prova a indossare una maglia così importante e quanta voglia hai di esordire finalmente in campionato?

Una delle motivazioni principali appunto è il prestigio e la storia del club. Avermi cercato essendo una delle prime squadre è sicuramente un’altra motivazione e per ultima la voglia di riscatto dopo l’esperienza negativa fatta in precedenza.

Hai calcato i campi di serie D con i colori della Pistoiese e, se non andiamo errati, facevi il difensore. Quanto ti è servita l’attività di calciatore sul rettangolo verde a diventare uno dei più forti gamer italiani? Possiamo dire che il calcio giocato aiuti a inquadrare meglio le sfide alla console sul piano tattico?

L’esperienza calcistica è servita ma sul campo virtuale è tutto diverso, succedono situazioni che nel calcio reale non accadrebbero mai ma devi essere capace a gestirle. Mentre sul lato tattico mi ha aiutato molto, soprattutto nei movimenti difensivi.

Passiamo al tuo nick, Gintera. Ce ne spieghi l’origine e il significato? A volte gli alias nascondono storie succulente…

Il nick “gintera” è stato creato da mio fratello. In uno dei suoi braccialetti aveva la “G” di gianluca (nome), lo stemma dell’inter di cui è tifoso, e la “A” di ansaldi (cognome), messo tutto insieme esce il nick Gintera.

Qual è stato, finora, il momento più esaltante del tuo percorso esportivo e quando hai capito che una passione e un divertimento potevano trasformarsi in lavoro?

Il momento più esaltante e importante che mi ha dato la spinta a continuare è stata sicuramente la qualificazione al mondiale ESWC 2016, che mi ha dato la consapevolezza che poteva diventare più di un gioco.

Viviamo in una società sempre più interconnessa dove la visibilità passa attraverso la rete. Partendo da questo assunto, quanto contano secondo te i social e le dirette dei match? Vogliamo dire: metterci la faccia, nel senso letterale dell’espressione, in che misura incide sulla costruzione della carriera e, perché no, del successo?

I social e le dirette sono importanti, ti fai conoscere ancora di più dalla community e inizi ad avere la tua “fan base”. Avere persone che ti supportano e ti sostengono non è cosa da poco.

Parlaci un po’ delle sfide di preparazione alla eSerie A. Sei soddisfatto dei risultati ottenuti fin qui?

Fino ad un mesetto fa ero soddisfatto, ultimamente sto avendo qualche difficoltà di troppo che spero di risolvere al più presto.

L’obiettivo del Parma eSports in campionato? Ti è stato chiesto un risultato minimo?

Non mi è stato dato un obiettivo minimo, ma in testa mia so già cosa e dove voglio arrivare.

Che gli eSports stiano guadagnando terreno anche nel nostro Paese è ormai un dato acquisito. In tal senso, può la eSerie A dare un’ulteriore iniezione per la loro definitiva consacrazione?

Sicuramente la eSerie A ha dato una spinta importante per i titoli calcistici e la loro consacrazione. Ma ci sono molti altri titoli importanti in italia che hanno bisogno della consacrazione in questo mondo.

Un’ultima domanda, che fa da corollario a quella precedente. In una fase di consolidamento degli eSports come quella che stiamo vivendo, quanto è rischioso per chi voglia dedicarvisi a livello professionale lasciare lavori diciamo così più tradizionali?

Non è un mondo in cui è molto facile entrare, sicuramente per quanto riguarda FIFA è stato molto importante avere la eSerie A e far entrare ancora più persone nel giro e possibilità che si facciano conoscere. Poi sta a loro rimanere nel giro e non uscirne.

Ringraziamo Gintera e la eSports Academy per l’intervista, per seguire le sue avventure potete usare il suo profilo Instagram all’indirizzo https://www.instagram.com/gintera_parma/

Marcello Rossi

Add comment

Newsletter

Ricevi la Newsletter periodica inserendo la tua e-mail e facendo clic su Iscriviti. Se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del giorno utilizzare il box "Articoli via email".

Corsi ESA

error: Content is protected !!