eSports Italia

Rose (Parma eSports): “Le competizioni live sono il miglior ambiente di gioco per crescere”

Dalla eSerie A alla FIFAe World Cup. Il Parma eSports ha preparato la stagione sapendo che avrebbe dovuto “lottare” su più fronti e per questo ha creato un team di primo livello. L’obiettivo è affrontare tutte le competizioni “con impegno e tanta dedizione”, come racconta in questa intervista a eSportsItalia.com Alessandro “Roseicky” Rosetti per gli amici Rose, gamer duttile e capace di giocare sia su FIFA 21 che su xBox. Torinese, anni 20, Rose ha cominciato nel 2016 ed è passato subito in modalità competitiva.

Giochi sia su xBox che su PlayStation… Quali sono le grandi differenze per chi vuole entrare nel competitivo? Forse con la xBox è più difficile mettersi in mostra?

“Sicuramente per Xbox vengono organizzati meno eventi competivi rispetto al palinsesto della PlayStation e quindi ci soni meno possibilità di emergere. Per questo tendo a preferire sempre la Play”.

Academy, competizioni live e allenamento da casa: quali sono per te gli ambienti di gioco più decisivi per diventare un gamer professionista?

“Sono sicuramente tutte e tre importanti per la crescita in generale di un player, però se devo scegliere sicuramente dico competizioni live: impari a gestire la pressione e fai esperienza”.

Questa stagione hai raggiunto un obiettivo importante, sei un giocatore del Parma eSports. Che ambiente hai trovato?

“Sono onorato di rappresentare il Parma. L’ambiente che ho trovato rema tutto verso un obiettivo: onorare la società che rappresentiamo e tenere l’ambiente sereno”.

Come sono andate le prime partite della FIFAe Club World Cup? E’ senza dubbio una competizione molto dura…

“La prima giornata di eClub è andata decisamente bene, 2° nella prima divisione della conference 6 e ci siamo arresi solo contro i Neo, un team con giocatori eccezionali e al momento entrambi nella T10 mondiale. Quindi diciamo che è stata un’ottima prima settimana, bisogna essere costanti per poter qualificarsi”

Quali sono i tuoi obiettivi per il 2021?

“I miei obiettivi per il 2021 sono quelli di tentare di portare a casa la eSerie A e di fare bene a tutti gli eventi alla quale riesco a partecipare. Sempre con impegno e tanta dedizione”.

Come nasce il nome Roseicky?

“Il mio nome nasce tra un mix del mio cognome (Rosetti) ed l’ex calciatore ceco dell’Arsenal (Rosicky). Mi piaceva e quindi l’ho tenuto così”.

Marcello Rossi

Esperto Sci-Fi, videogame ed eSports.

Newsletter

Ricevi la Newsletter periodica inserendo la tua e-mail e facendo clic su Iscriviti. Se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del giorno utilizzare il box "Articoli via email".

Corsi ESA