eSports Italia

Tipolosco319: “Con PES 2021 gioco più fluido e passaggi immediati”

Ormai le presentazioni non servono più. Angelo “Tipolosco319” Giannino è uno dei giocatori di PES più forti in Italia e abbiamo avuto la possibilità di vederlo all’opera anche con la maglia della Fiorentina eSports. In un calciomercato sempre più in evoluzione per il settore degli eSports il gamer siciliano ora sta studiando nuove avventure dopo la conclusione della collaborazione con la società e viola e la redazione di eSportsItalia.com ha colto l’occasione per commentare insieme il nuovo PES 2021 e soprattutto per raccontare come si sta evolvendo il settore eSports in Italia.

Avrai provato PES 2021. Cosa ne pensi?

“Anche se ancora non è passato neanche un mese dalla sua uscita e contando che la modalità competitiva si spera che come la scorsa stagione venga giocata nella modalità livellata, non posso esprimermi al 100% avendo provato solo Myclub e qualche partita in divisione. Devo dire che qualcosa sembrerebbe sia cambiata. Sicuramente c’è un gioco più fluido e i passaggi sono molto più immediati. Però, ripeto, aspetto la modalità livellata per dare un giudizio completo”.

É terminata la tua collaborazione con la Fiorentina… Come hai vissuto questa esperienza?

“Prima di tutto voglio ringraziare la famiglia Hexon/Acf Fiorentina per avermi accolto in tutti questi mesi. Sono stato trattato come un vero calciatore professionista. Per me è stata un’esperienza unica. Purtroppo non ho potuto dimostrare il 100% del mio potenziale perché, per via del Covid, non si è disputata la eSerieA dal vivo, ma solo delle semplici amichevoli svolte da casa online, Però devo ammettere che con il lockdown e lo stop della Serie A molti tifosi si sono avvicinati al mio canale Twitch”.

La eSerie A fermata a un passo della partenza e la eNazionale. Il 2020 è stato un anno importante. A livello istituzionale cosa suggeriresti per un upgrade del settore eSports in Italia?

Credo di non essere la persona adatta per dire cosa non sia corretto. Ovviamente il mondo eSports è in continua espansione. Per me è importante implementare la banda larga e metterla veramente a disposizione di tutti per sviluppare il gioco online, come accade all’estero. Anche se… Io sono vecchio stampo e preferisco sempre l’adrenalina di avere il mio avversario di fianco”.

Passiamo ad un’analisi del settore eSports in generale. Come è cambiato il mondo del competitive negli ultimi mesi?

“Tanto. Quando iniziai nel mondo competitivo la parola eSports non esisteva. C’erano solo i tornei domenicali e la Pes League era l’unico ambiente competitivo organizzato dalla Konami in Italia. Nulla in confronto con il palinsesto di oggi: però ancora c’è tanto da lavorare per far crescere il movimento e tanto dipende anche da noi player”.

Sei uno dei giocatori più esperti e navigati del settore. Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di essere un Over30 in questo settore?

“Partiamo dai vantaggi. Come detto nella risposta precedente credo che avere esperienza in questo campo possa servire tanto, perché saper gestire bene la pressione è fondamentale. Io dico sempre che le partite terminano al 90° minuto, perciò anche se si è sotto nel risultato si può sempre recuperare. Gestire bene le energie mentali è quindi fondamentale. Sinceramente al momento non sto vedendo molti svantaggi, anche perché sia i team che le squadre per fortuna cercano un giusto mix. Ricordiamoci che la scorsa eSerieB era rappresentata anche da over 40 che hanno realizzato i propri sogni e i propri obiettivi”.

Sappiamo che dopo l’esperienza con la Fiorentina sono diverse le squadre interessate ad averti nel proprio organico. Come stai valutando queste opportunità e quale è la tua squadra ideale?

“Posso confermare. In generale il calciomercato nel settore eSports è in espansione e per quanto mi riguarda do peso alle potenzialità di un progetto, più che seguire semplicemente il nome di una squadra o di un team. Quando entrai negli Esports Empire ad esempio fui attratto da un progetto che in seguito mi ha permesso di diventare una giocatore della Fiorentina. Stanno nascendo tante iniziative interessanti, club con Accademy come l’Udinese eSports: il contesto si è evoluto e nella mia scelta conterà il fatto che il progetto abbia qualcosa che mi stuzzichi”.

Avatar

Claudio Zecchin

Giornalista sportivo

Add comment

Newsletter

Ricevi la Newsletter periodica inserendo la tua e-mail e facendo clic su Iscriviti. Se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del giorno utilizzare il box "Articoli via email".

Corsi ESA