eSports Italia

CrazyFatGamer (Inter | QLASH): “Non sono né crazy né fat ma sono un gran giocatore!”

La redazione di eSportsItalia.com ha avuto il piacere di intervistare Diego Campagnani, FIFA Pro Player in forza alla squadra eSports della FC Internazionale Milano, l’Inter | QLASH. Con il nickname di CrazyFatGamer ha già vinto tanto in Italia e all’estero ed è uno dei più forti player al mondo.

FIFA è nato nel 1993, tu nel 1997, ma a 22 anni hai un palmares da veterano… Quali sono state le tappe fondamentali del tuo percorso da gamer?

Le tappe fondamentali del mio percorso sono state sicuramente le finali ai diversi campionati italiani di FIFA ma sopratutto aver partecipato ai playoff e alla Liga spagnola lo scorso anno.

Hai giocato molti tornei all’estero. Pensi che in Italia ci siano le condizioni per emulare i grandi eventi live organizzati in altre nazioni?

Quest’anno con la eSerie A c’erano tutti i presupposti per poter emulare i grandi eventi live organizzati in altre nazioni. (momentaneamente sospesa per l’emergenza covid-19 ndr)

In tal senso potrebbe arrivare la svolta con la eSerie A. Già nei primi tornei Everybody Plays Home hai mostrato di voler dominare il campionato. Che aspettative hai? Quali sono gli avversari che temi di più?

Le aspettative per poter vincere ci sono, ma gli avversari ci sono e anche forti, sopratutto il Genoa con Gabry e Damie con la Roma!

Fai parte del team QLASH, fondato da Luca Pagano e Eugene Katchalov, due che negli anni si sono affermati come eccezionali e lungimiranti professionisti nei tornei di poker. Pensi che due figure così possano aiutarti nella tua crescita come gamer professionista?

Sicuramente si! Loro tengono veramente tanto ad ogni giocatore e quindi ci possono aiutare!

Svelaci qualcosa delle tue tattiche e soprattutto sui giocatori fondamentali per la tua Inter…

Per quanto riguarda le mie tattiche preferisco essere sulla difensiva e sfruttare le poche occasioni in fase offensiva, il giocatore fondamentale al momento è R9!

C’è un giocatore di FUT che hai utilizzato in tutte o quasi le tue squadre negli anni?

L’unico giocatore che ho utilizzato in tutti i FIFA è VIEIRA!

Quanto contano l’aspetto mentale e la concentrazione rispetto alla tecnica di gioco, in percentuale 50% e 50% oppure…?

L’aspetto mentale conta tanto, secondo me anche il 65%, rimanere calmi e non perdere la concentrazione in determinate situazioni ti può avvantaggiare veramente tanto.

Quanto è importante per i gamer dedicare tempo alle dirette e ai social in generale?

Secondo me è importante perché ti permette di accrescere la tua fanbase e avere un grande sostegno durante le partite, come ad esempio durante gli eventi di qualifica.

Se i videogiochi fossero rimasti una semplice passione, ora cosa faresti nella vita? Hai progetti particolari per il futuro?

Se i videogiochi fossero rimasti una passione in questo momento sarei andato a lavorare come pasticcere. In futuro chissà, al momento penso solo alla mia carriera e sulla vittoria del mondiale.

Sembri un ragazzo estremamente lucido e attento alla linea. Perché Crazy “FAT” Gamer?

CrazyFatGamer è nato totalmente a caso tanti anni fa, era bello sopratutto il fatto che fosse l’opposto di me, non sono né crazy né fat ma sono un gran giocatore!

Potete seguire il fortissimo Pro Player italiano tramite i suoi canali social:
– Instagram: https://www.instagram.com/crazy_fat_gamer/
– Twitch TV: https://www.twitch.tv/crazy_fat_gamer_
– Twitter: https://twitter.com/CRAZYFATGAMER

Giulio Giorgetti

Esperto di Gaming, eSports e new media.

Add comment

Newsletter

Ricevi la Newsletter periodica inserendo la tua e-mail e facendo clic su Iscriviti. Se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del giorno utilizzare il box "Articoli via email".

Corsi ESA

error: Content is protected !!